Logo Liceo XXV Aprile XXV Aprile

Liceo Classico, Scientifico e Musicale
Via Martiri della Libertà, 13 30026 (Portogruaro) • Tel. +39 042172477 • Fax: +39 0421 71507
Email: vepc050007@istruzione.it • PEC: vepc050007@pec.istruzione.it

Progetto Let's Dant! - REALIZZAZIONI

Progetto Lets Dant  REALIZZAZIONI

CAROSELLO EVENTI Sono innumerevoli le iniziative internazionali, nazionali e locali volte a celebrare il Settecentenario della morte di Dante. In ►questa pagina si propone una selezione tra quelle più accessibili per gli studenti e i docenti del nostro Liceo.   REALIZZAZIONI In allestimento

Leggi »

CONCORSI

CONCORSI

- Progetto Let's Dant - Olimpiadi della fisica Per vedere ciò che bolle in pentola clicca su CONCORSI IN CORSO Per controllare il bollito: CONCORSI SCORSI  

Leggi »


COVID

COVID

Referenze covid Referenteprof. Domenico D'Amico sostitutoprof.ssa Cristina Loss   recapito telefonico 331 2072326

Leggi »

NewsMusica

NewsMusica

  Incontro con il Liceo musicale venerdì 15 gennaio h 16-17link ►   Lezioni aperte al Liceo musicale - iscrizioni 21/22prenota un appuntamento ►   La musica non si ferma...e meno che mai l'indirizzo musicale del Liceo! Vi presentiamo l’Albo d’oro degli alunni  premiati ai vari Concorsi nazionali e internazionali "a distanza": Concorso musicale nazionale "Perle Sonore"Prima edizione (Città di Cisterna di Latina) PIANOFORTEcategoria Licei musicali Classe PrimaPedron Lucrezia Primo premio Vanto Ines Gaia Primo premio assoluto  Classe TerzaCandito Iris Secondo premioMosole Umberto Primo premio  Classe QuartaButtignol Lara Terzo premioRidolfo Marco Primo premio Zanforlini Anna Primo premio assoluto (100/100) e Premio Miglior solista (borsa di studio e Concerto)   Concorso nazionale di esecuzione musicale "IspirAzioni Sonore" -#IoRestoaCasa - "Giovani talenti" Sezione Licei ad indirizzo musicale CHITARRA Classe PrimaGessi Jasmine Terzo premio Classe SecondaTavella Giacomo Primo premio ASSOLUTOTomasi Carlo Primo premio Classe TerzaFichera Federico Primo premio   PIANOFORTE Classe TerzaCandito Iris Primo premioMosole Umberto Primo premio In seguito alla prova Finale che è andata in diretta Domenica 31 Maggio sul canale Youtube e sulla pagina Facebook dell’associazione IspirAzioni Sonore e che ha visto protagonisti i Primi premi della classifica soprariportata, Giacomo Tavella (chitarrista di classe Prima) si è aggiudicato il punteggio di 98/100 vincendo il Primo premio ASSOLUTO per la categoria Licei musicali. Giacomo riceverà una borsa di studio. Complimenti!!! Per chi volesse rivedere la Finale: link ►  Video delle premiazioni: link ►     9° Concorso musicale “Città di Scandicci” Sezione Licei ad indirizzo musicale CANTO Classe PrimaRubert Alessia Terzo premioPerissinotto Sara Secondo premio Classe SecondaBrunzo Annalisa Secondo premio Classe TerzaVioto Nicole Primo premio   CHITARRA Classe PrimaGessi Jasmine Primo premio Classe SecondaCarniel Roberto Primo premioTavella Giacomo Primo premioo ASSOLUTOTomasi Carlo Primo premio ASSOLUTO Classe TerzaFichera Federico Primo premio ASSOLUTO   PIANOFORTE Classe PrimaPedron Lucrezia Primo premioVanto Ines Gaia Primo premio ASSOLUTO Classe TerzaCandito Iris Primo premioLongo Simone Primo premio ASSOLUTOMosole Umberto Primo premio ASSOLUTO Classe QuartaRidolfo Marco Primo premio ASSOLUTOZanforlini Anna Primo premio ASSOLUTO   In merito ai Pianisti (180 iscritti su 600 partecipanti), riportiamo le parole dedicate alla nostra Scuola dal Presidente della Commissione, M° Remo Vinciguerra: «Vorrei sottolineare che da Portogruaro abbiamo ascoltato dei pianisti già concertisti. Probabilmente senza questa realizzazione on-line non li avremmo mai potuti sentire» a causa della distanza. Commento del M° Vinciguerra:   VIOLONCELLO Classe QuartaDe Marchi Elena Secondo premio   MUSICA DA CAMERA Classe QuartaBoem Marta – Fontanello Andrea - Duo clarinetto-pianoforte - Primo premio ASSOLUTOCampagna Thomas – Zanforlini Anna - Duo xilofono-pianoforte - Primo premio ASSOLUTO   Link ai video inviati dai ragazzi: ►Pianoforte classe Prima ►Archi, Chitarre, Pianoforte, Musica da camera (Classe Terza-Quarta) ►Canto Tutti gli studenti vincitori del Primo premio assoluto riceveranno una borsa di studio XXVIII Concorso musicale nazionale“G. G. Visconti” (Roma) Sezione Licei ad indirizzo musicale CHITARRA Classe PrimaGessi Jasmine Secondo premio Classe SecondaCarniel Roberto Secondo premioTavella Giacomo Primo premioo Tomasi Carlo Primo premio  Classe TerzaBergamin Gabriele Secondo premio Fichera Federico Secondo premio  Classe QuartaBenassi Sara Secondo premio È stato conferito un Diploma di Merito al prof. Gianni Cuzzolin come docente con il maggior numero di allievi partecipanti premiati: complimenti!!!   ORGANO Classe QuartaCassan Giovanni Davide - Primo premio ASSOLUTO   PERCUSSIONI Classe QuartaCampagna Thomas - Primo premio   PIANOFORTE  Classe PrimaPedron Lucrezia - Primo premioVanto Ines Gaia - Primo premio Classe TerzaCandito Iris - Primo premioLongo Simone - Secondo premioMosole Umberto - Primo premio Classe QuartaButtignol Lara - Terzo premioFontanello Andrea - Primo premioRidolfo Marco - Primo premio ASSOLUTOZanforlini Anna - Primo premio   SAX Classe TerzaDonzella Angelo - Secondo premio   Viene conferito un DIPLOMA DI MERITO al nostro Liceo musicale per il numero di studenti partecipanti premiati (19 su 19): 3 primi premi assoluti, 6 primi premi, 7 secondi, 1 terzo. Complimenti!!!!   X Concorso nazionale di musica “San Vigilio in... canto” 2020 CANTO MODERNO Classe PrimaPerissinotto Sara - Secondo premio   CLARINETTO Classe QuartaBoem Marta - Primo premio   PIANOFORTE Classe PrimaVanto Ines Gaia - Primo premio Classe TerzaCandito Iris - Primo premio ASSOLUTOLongo Simone - Primo premioMosole Umberto - Primo premio Classe QuartaFontanello Andrea - Primo premioRidolfo Marco - Primo premio ASSOLUTOZanforlini Anna - Primo premio ASSOLUTO SAX Classe TerzaDonzella Angelo - Secondo premio   Link al video di premiazione e alle esibizioni dei Primi premi ASSOLUTI che riceveranno una borsa di studio: LINK ►   IL DIRIGENTE SCOLASTICO E TUTTI I DOCENTI SI CONGRATULANO CON GLI STUDENTI CHE HANNO MOSTRATO IMPEGNO E CONTINUITA’ ANCHE NEL SEGUIRE LE LEZIONI DI STRUMENTO A DISTANZA: "AVETE DATO PROVA DI RESILIENZA NELL’AFFRONTARE UN PERIODO DIFFICILE NON DIMENTICANDO QUALI FOSSERO I VOSTRI OBIETTIVI E CERCANDO DI FARE IL POSSIBILE PER RAGGIUNGERLI.LA VOSTRA COSTANZA È STATA PREMIATA. COMPLIMENTI!!!"   LA MUSICA…NON SI FERMA!!!  

Leggi »


CLASSICI CONTRO

CLASSICI CONTRO

CLASSICICONTRO2020 2021  OIKOS L'uomo e la natura tra Omero e il futuro prossimo   Il futuro prossimo è arrivato. È tempo si meditarci insieme e imparare a costruire un mondo secondo idee altre. A volte molto antiche, le abbiamo nella mente e nelle parole. Di qui proviamo a ricominciare. La natura è la nostra casa, la nostra casa è la natura. Con le idee, le parole e le immagini, che ci vengono da tremila anni di pensieri e di esperienze, cerchiamo di capire qualcosa in più di ciò che sta accadendo, proviamo a trovare qualche risposta alla hybris dell'uomo, alla nostra hybris nei confronti della natura. La responsabilità è nostra. Dobbiamo difenderci dalla nostra arroganza. È il tempo di una nuova coscienza civile. Con Omero, con Esiodo o con Esopo, con Virgilio o con Ovidio cominciamo a rimettere gli alberi, gli animali, il vento, il mare e la terra al centro del mondo, a ridare loro la voce. La poesia, le lettere, la filosofia, le arti insieme alla scienza sono la via per costruire un immaginario colllettivo diverso – proprio con le Muse del monte Elicona. La paideia è la rivoluzione per un futuro possibile, impegno e responsabilità di ciascuno di noi. È tempo che il lupo si arrabbi...   I. OIKOSPOETIPERILFUTURO   ►OIKOSPOETIPERILFUTUROONLINE N. 1 lunedì 16 novembre 2020, ore 18.00   ►OIKOSPOETIPERILFUTUROONLINE N. 2 lunedì 30 novembre 2020, ore 18.00   ►OIKOSPOETIPERILFUTUROONLINE N. 3 lunedì 14 dicembre 2020, ore 18.00 CON LA PARTECIPAZIONE DEL LICEO XXV APRILE   ►OIKOSPOETIPERILFUTURO BIBLIOTECA BERTOLIANA, PALAZZO CORDELLINA - VICENZA domenica 4 ottobre 2020, ore 18.00   ►POETIPERILFUTURO20202021PROGETTO Arriveranno al Teatro Olimpico i versi dei poeti del nostro tempo che parlano della natura, ferita, rigogliosa, arrabbiata e formidabile   II. ►LIBRICLASSICICONTRO   ►LIBRICLASSICICONTROONLINE N. 1 UTOPIA(EUROPA) - ΟΥΤΟΠΙΑ (ΕΥΡΩΠΗ) giovedì 26 novembre 2020 - ore 18.00-19.30   ►LIBRICLASSICICONTROONLINE N. 2 DIKE. OVVERO DELLA GIUSTIZIA TRA L'OLIMPO E LA TERRA giovedì 10 dicembre 2020 - ore 18.00-19.30   III. EIKONES galleria di immagini e parole dei giovani dei Licei e delle Università in difesa della Natura   ►EIKONES20202021[AKADEMAIKAI] RINASCITA Solstizio d'Inverno lunedì 21 dicembre 2020 ore 21.00 galleria di immagini e voci tra la natura e i beni culturali per inventare la bellezza...   ►EIKONES20202021EIKONES   ►EIKONES20202021REGOLE     ►OIKOS20202021PRESENTAZIONE   ►OIKOS20202021CANTIEREAPERTO   ►OIKOS20202021LABORATORI   ►OIKOS20202021AZIONITEATRALI   ►CLASSICICONTRO20202021ORGANIZZAZIONE   ►ETHOSCLASSICICONTRO   ►FORUMCLASSICICONTRO   ►RASSEGNASTAMPA   ►ANTHROPOS2019CLASSICICONTRO   OIKOS2020CLASSICICONTRO   CLASSICI CONTRO a cura di Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani UNIVERSITÀ CA’ FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI ASSOCIAZIONE ITALIANA DI CULTURA CLASSICA VENEZIA http://virgo.unive.it/flgreca/ClassiciContro.htm http://www.unive.it/classicicontro

Leggi »

ISCRIZIONI

ISCRIZIONI

PROVA DI AMMISSIONE ALLA CLASSE PRIMA DEL LICEO MUSICALE PER L'A.S. 2021/2022 La prova di ammissione si terrà in una data compresa tra il 21 e il 30 gennaio 2021. Nelle linguette rosse in fondo alla pagina si possono trovare le indicazioni sulla prova. 

Leggi »

ELEZIONI

ELEZIONI

ELEZIONI SUPPLETIVE RAPPRESENTANTE DEI GENITORI IN CONSIGLIO D'ISTITUTO La commissione elettorale del Liceo Statale XXV Aprile, avendo rilevato che da parte della componente genitori non è stata presentata alcuna lista per l'elezione del membro mancante in seno al Consiglio d'Istituto, ha reso noto che non avranno luogo le operazione di votazione, regolarmente indette, previste per i giorni 29 e 30 novembre 2020.    ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI NEL CONSIGLIO DI CLASSE RAPPRESENTANTI DEI GENITORIVai alla pagina con i link alle schede di votazione  ►GENITORI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTIVai alla pagina con i link alle schede di votazione ►STUDENTI   ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI NELLA CONSULTA PROVINCIALE Vai alla scheda di votazione per la  ►CONSULTA PROVINCIALE STUDENTI   ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI NEL CONSIGLIO D'ISTITUTO Vai alla scheda di votazione per il  ►CONSIGLIO D'ISTITUTO STUDENTI    

Leggi »

CINEFORUM 2019/2020 - I bambini ci guardano

CINEFORUM 20192020  I bambini ci guardano

Prossimo appuntamento Venerdì 06 Marzo 2020 Andrej Tarkovskij L'INFANZIA DI IVAN, 1962, 95’ AULA MAGNA - ORE 14.05 - INGRESSO LIBERO     Cineforum 2019-2020Sergio Amurri & Roberto Berlinghieri®presentano I BAMBINI CI GUARDANO Teoria iconica dello sguardo infantile   ATTIVITÀ VALIDA AI FINI DEL CREDITO SCOLASTICO per il quale è sufficiente la firma di presenza dell’allievo L’attività stessa potrà essere considerata valida ANCHE ai fini del PCTO (Percorsi Competenze Trasversali e Orientamento) SOLO in presenza di almeno una recensione originale scritta dall’allievo e dedicata a una delle opere cinematografiche alle quali ha assistito   Teoria iconica dello sguardo infantile Il Liceo Statale "XXV Aprile" di Portogruaro, anche per l'a.s. 2019-2020, propone un CINEFORUM APERTO A TUTTI coloro che, adulti e adolescenti, interni o esterni all'Istituto, siano interessati ad approfondire il discorso sullo specifico filmico. Per realizzare l’intento, il duo cinefilo Amurri & Berlinghieri® tenderà alla finalità di sempre: una fruizione corretta e adeguata del linguaggio cinematografico in modo alternativo, critico rispetto agli stereotipi commerciali divulgati dai mass media. E se la precedente rassegna indagava sullo stretto legame tra il Cinema e la Morte, il nuovo CINEFORUM non si discosterà dalle inquietudini di un’indagine morbosa, incessante, resa drammatica dalle avventure dello sguardo diegetico. Ci sono film nei quali si ritrova il senso della prima immagine del mondo, quel senso che è innato nei bambini. I Lumière lanciavano questo sguardo, Méliès, Vigo, Chaplin, Rossellini, De Sica, Truffaut, Comencini, Tarkovskij, Wenders, solo per citarne alcuni. C'è un'estetica pittorica nei loro sguardi, la forza, la purezza dell'immagine, una verginità plastica che sprigiona emozioni primarie. L'affinità tra Infanzia e Cinema è tutta qua. Il mondo nasce da uno sguardo. Lo sguardo vergine dell'artista genera ogni creazione e il mondo nasce nell'occhio di ogni bambino. Lo sguardo infantile simboleggia l’impulso vitale che precede il disinganno, la perdita del sé, l'alienazione sociale. È una perpetua trasgressione della durata, un continuo anacronismo. L'infanzia è il punto di partenza di ogni cosa e il Cinema, in quanto edificio costruito sulla dittatura dello sguardo, elegge l'infanzia a sovrano, in una sorta di “cinegenìa” dell'infanzia. Attraverso l’occhio della macchina da presa osserviamo al ralenti il mondo, le crisi, i sogni, così come un entomologo studia una comunità di formiche. Il Cinema, i suoi movimenti, le sue rivoluzioni, i suoi ritorni alle origini, re-inventa l'infanzia e l'infanzia si reinventa al Cinema. Senza questa invenzione permanente, la vita si irrigidirebbe, affondando nel fango del vuoto, mentre «il bambino - scrive André Bazin - è il più misterioso, appassionante, sconvolgente dei fenomeni naturali. Una sorta di animale prediletto che intuiamo essere abitato dagli dei». Lo sguardo infantile circoscrive senza ipocrisia l'esistente, mette in rilievo i dettagli, abbraccia tutte le dimensioni, coincide con quello del regista rivelando quella totale mancanza di esperienza che li dispensa da qualsiasi patto di solidarietà con il mondo fisico, nella misura in cui attribuiscono alle cose una catarsi pittorica, una purificazione iconografica. Lo sguardo del bambino che giudica è quello da “scugnizzo” del Kid chapliniano, perduto eppure presente grazie alla sua innocenza. I gesti e i dialoghi si eclissano, diventano superflui rispetto alla ferita attraverso la quale il bambino “legge” il mondo. È uno sguardo avido, insoddisfatto, come se un trauma aleggiasse sul suo silenzio. Una successione di due inquadrature basta a spiegare ciò che trenta pagine di un romanzo non saprebbero fare e l'infanzia assume una dimensione esclusiva, “altra” rispetto a quella degli adulti. Il regista, da un punto di vista tecnico, monta una dopo l'altra due inquadrature: la prima riprende il bambino che osserva, l'altra ne sposa lo sguardo. Questa dissociazione tra sguardi è spesso rimarcata nel cinema di François Truffaut. Quando Antoine Doinel, ne I quattrocento colpi, un giorno per caso scopre (vede!) che la madre ha un amante: tutto avviene nel silenzio. L'infanzia è sconvolta nello spazio di uno sguardo dopo il quale niente sarà più come prima. Lo sguardo discreto della m.d.p. libera i silenzi dell'infanzia con un'ultima rivelazione. Il bambino si spoglia e mostra le proprie debolezze davanti a occhi estranei, nel santuario oscuro della visione cinematografica. Ma, tra i bambini che “ci guardano”, alcuni, come il rosselliniano Edmund di Germania anno zero oppure il protagonista de L'infanzia di Ivan di Tarkovski o il Pricò de I bambini ci guardano di De Sica, oltrepassano il punto di non ritorno, quello in cui la condizione infantile non è più recuperabile e nessuna grazia può essere concessa. Lo sguardo si fissa, il volto del bambino evoca una statua dalle mutilazioni invisibili. Nella interminabile sospensione, durante la quale il mondo interrompe la sua corsa, le cose si pietrificano e il bambino subisce un colpo mortale. All’improvviso scopre la morte. E il Cinema, l’arte del movimento, cristallizza questa pausa, quest'ultimo istante infantile, quando lo sguardo perde la memoria e il sogno dell'infanzia. La memoria s’insabbierà nei coni oscuri del soggetto e sarà evocata solo dal linguaggio, mentre il sogno non avrà altro che il sonno per manifestarsi. Ecco perché i sette incontri del Cineforum rappresentano altrettante occasioni per lasciarsi guidare dallo sguardo infantile in un’esperienza al tempo stesso traumatica ed epifanica. Tutto questo - e molto altro ancora - è IL CINEFORUM di quest’anno. Parafrasando l’indimenticabile Humphrey Bogart di Deadline: “È il CINEMA, bellezza, il CINEMA! E tu non puoi farci niente! Niente…”. Buona visione.

Leggi »



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.